Casa classica contemporanea

Un appartamento di grande pregio, situato in un contesto signorile, necessitava di manutenzione: grazie ad un intervento che ha miscelato antico e contemporaneo l’abitazione ha acquistato un gusto unico.

 

Le opere di restauro hanno interessato i parquet delle stanze nobili, alcuni dei quali finemente intarsiati, e la palladiana dei corridoi, precedentemente nascosta sotto un pavimento in legno incollato, oltre alle grandi finestre e agli scuri, alle porte interne e a tutte le loro cornici, riccamente decorate. Il salone è stato arricchito con l’installazione di un caminetto in marmo di Carrara in stile Luigi XV, trasportato dalla precedente abitazione per il grande valore affettivo.

Nell’altra parte dell’appartamento, invece, l’assenza di elementi di particolare pregio ha permesso di modificare la distribuzione e così, con lo spostamento del disimpegno, è stato possibile realizzare un terzo servizio igienico per gli ospiti, ampliare un ripostiglio, trasformandolo in lavanderia, e rendere più razionale una camera da letto, permettendo l’inserimento di un ampio guardaroba.

Le due nature dell’abitazione si rispecchiano anche nei materiali: se nella parte nobile i pavimenti in legno e marmo hanno ritrovato il loro splendore, dall’altra si è scelto di utilizzare piastrelle di gres porcellanato in finitura naturale, di colore marrone e beige. Le nuove porte hanno specchiature che richiamano quelle delle originali e si raccordano ad esse anche per mezzo dell’alto battiscopa realizzato su disegno; tutti questi elementi sono poi uniformati per mezzo del colore bianco avorio, applicato anche alle cornici dei soffitti.

Completano l’intervento il nuovo impianto domotico, il condizionamento canalizzato e un sistema di illuminazione indiretta a led nascosto nelle gole dei controsoffitti.

Progetto architettonico, direzione lavori, progetto illuminazione e arredi: arch. Filippo Selis.